“Il Comune che ha vinto al Consiglio di Stato”, questo il titolo della Conferenza Stampa prevista per venerdì 4 settembre, ore 12.00 a.m., presso il comune di Guidonia Montecelio (RM), terza città del Lazio.

L’evento si terrà presso l’Aula Consiliare “Peppino Impastato e le vittime di Mafia” alla presenza del Sindaco di Guidonia Michel Barbet, il Presidente di Alea Prof. Maurizio Fiasco, il consigliere Claudio Caruso e il deputato del M5S Massimo Baroni.

“Con la sentenza del Consiglio di Stato, depositata nei giorni scorsi, il Comune di Guidonia Montecelio può tornare ad applicare il regolamento che protegge le famiglie dai rischi del gioco d’azzardo, e cancella un provvedimento errato del TAR Lazio che aveva fortemente intimidito gli Enti locali nel contrasto al fenomeno e nella tutela delle comunità locali.

Una sentenza storica che farà giurisprudenza e sosterrà chi sta lavorando per prevenire patologie mentali, per rinsaldare il tessuto sociale ed economico, e per contrastare gli effetti secondari dell’azzardo come l’usura e l’impoverimento delle fasce più fragili della popolazione.

Grazie al sostegno dei Sindaci, delle associazioni “NoSlot” e dei parlamentari del M5S, i Sindaci di tutta Italia possono usufruire di una piena ed efficacia autonomia tramite i loro regolamenti locali per il contenimento dell’offerta oraria e del distanziamento dai luoghi sensibili. Il tutto senza faziose intese stato-regioni, che avrebbero senza dubbio commissariato l’autonomia dei comuni. Guidonia Montecelio, grazie alla legge Baroni sul sistema SMART dei monopoli e della sogei, ora potrà invece usufruire del controllo da remoto per l’effettiva chiusura delle sale VLT, fuori dagli orari consentiti”, si legge in una nota a firma dell’organizzazione.