slot
Print Friendly, PDF & Email

Si è discusso nell’ultimo Consiglio Comunale di Gubbio, in provincia di Perugia, l’ordine del giorno presentato dal consigliere Mirko Pompei: “Disciplina comunale degli orari di esercizio delle sale da giochi autorizzate e degli orari di funzionamento degli apparecchi con vincita in denaro”.

“Il testo ha la finalità di non concedere ulteriori concessioni, ma di verificare che non ci siano punti gioco in contrasto con il regolamento comunale che impone la distanza di 500 metri dalle scuole. Si chiede di non concedere più licenze a 500 metri delle scuole, di verificare eventuali punti inferiori a questa distanza e di procedere alla formazione degli operatori”, ha sottolineato il consigliere Mirko Pompei.

“Il parere dell’esecutivo è certamente positivo. Ricordo che il regolamento comunale già prevede che le nuove licenze non possano essere assegnate ad una distanza inferiore i 500 metri dai luoghi ritenuti sensibili. Quindi, questo primo punto illustrato è ricevibile e fa già ampia parte del regolamento del nostro Comune. Il consigliere Pompei amplia con questa sua proposta questo punto con altri impegni da prendere in questa Amministrazione: il primo è quello di verificare la consistenza oggi di licenze già affidate ad una distanza inferiore i 500 metri, una sorta di controllo e verifica delle licenze che se fossero state richieste oggi non sarebbero state concesse; e come richiesta aggiuntiva un’attività di formazione presso i dipendenti delle suddette attività perchè siano formati e informati in merito alle problematiche che possono insorgere nei confronti dei soggetti che soffrono di ludopatia. Il tutto va nell’ordine della legislazione regionale che nell’aprile di quest’anno ha inserito il marchio regionale ‘Umbria No Slot’, rilasciato a tutti gli esercizi che rinunciano alle attività che possono produrre vincite in denaro. Questo marchio darà anche punteggi aggiuntivi nella scelta di assegnazione di possibili finanze dovute a bandi della Regione. Non possiamo che dare, quindi, un parere favorevole”, ha detto l’assessore Mancini. Il consigliere Bazzurri, nella funzione di presidente della I Commissione, ha aggiunto: “La Commissione ha dato parere favorevole all’unanimità”. L’argomento è stato approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Gubbio.

Commenta su Facebook