l primo semestre dell’anno, se l’emergenza Coronavirus dovesse persistere, vedrebbe “una elevata contrazione del Pil” che porterebbe a fine anno a una caduta “nel 2020 di qualche punto percentuale, grave ma gestibile e recuperabile”. ​Lo ha detto il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, nel corso dell’audizione, in videoconferenza, nelle Commissioni Bilancio di Camera e Senato sulle misure economiche adottate per l’emergenza Covid-19. Per il mese di marzo si stimano mancate entrate per circa 2,5 miliardi di euro, “inferiore a quello previsto di 7,8 miliardi”.  “Siamo ​già impegnati nel definire i contenuti del successivo provvedimento, il decreto aprile, perché contiamo sia operativo anche prima della conclusione dell’iter parlamentare del decreto marzo”, ha sottolineato il ministro.