“Della mozione presentata dai consiglieri 5 stelle, gruppo d’opposizione, in data 9 agosto del 2018 riguardante il gioco d’azzardo e la ludopatia, il sindaco Provvidenza se ne assume la paternità, si appropria indebitamente dell’iniziativa e non solo: disattende a quelle che erano le indicazioni contenute in suddetta mozione, peraltro approvata all’ unanimità dal consiglio tutto, consiglio comunale che è ” sovrano” e che comprende la maggioranza che lo sostiene”.

Lo ha scritto sul proprio profilo Facebook la consigliera comunale Carmela Butera.

“Il sindaco Provvidenza – continua Butera – emana un’ordinanza i cui contenuti appaiono in netto contrasto alle indicazioni fornite dal consiglio comunale stesso. Con quest’ordinanza ottemperi alla richiesta della Questura di Agrigento: nient’altro! Non hai preso a cuore il problema della ludopatia e del gioco d’azzardo nel ‘tuo’ paese, cauteli semplicemente la tua persona (…). Non c’è iniziativa politica da parte tua e della tua amministrazione in merito ad un problema di ordine sociale divenuto oramai piaga. Certi obiettivi, certe scelte anche se scomode, anche se impopolari vanno perseguite con tutti gli strumenti di cui si dispone”.