‘I titolari o i gestori dei servizi e delle attività autorizzati previa esibizione del Green pass sono tenuti a verificare che l’accesso a questi servizi e attività avvenga nel rispetto delle prescrizioni. In caso di violazione può essere elevata una sanzione pecuniaria da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente. Qualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni’. È quanto deciso dal Consiglio dei ministri.

LEGGI IL DECRETO

Articolo precedenteGreen pass. Speranza: “Strumento necessario per evitare chiusure generalizzate. 44 mln di italiani ne dispongono”
Articolo successivoLotto e 10eLotto: le vincite del concorso n. 87 del 2021