Dal 1 settembre le aliquote di tassazione delle vincite ai giochi aumenteranno, sia per le lotterie OPAP (Joker, KINO , ecc.) che per le macchine da gioco (VLT).

L’emendamento presentato ieri dal ministero delle Finanze al disegno di legge per Skaramangas e il casinò Hellinikon, definisce la tassazione delle vincite come segue: 2,5% da 100 a 200 euro; 5,0% da 200 a 500 euro; 10,0% da 500 a 2.500 euro; 20,0% per 2.500 euro o più. Per le VLT la tassazione delle vincite dei giocatori è definita come segue: 15% per profitti da 100 a 500 euro; 20% per guadagni superiori a 500 euro.

Oggi, l’aliquota fiscale massima sulle vincite nei suddetti giochi d’azzardo è del 7,5% per vincite superiori a € 500. Sulla base dell’emendamento, la tassazione delle vincite dei giocatori nei giochi d’azzardo online, nelle scommesse OPAP, nelle lotterie e all’ippodromo non cambia.

L’effetto del nuovo regolamento, che dovrebbe essere votato oggi in Parlamento, inizierà il 1° settembre.

Articolo precedenteKonami annuncia la partnership pluriennale con FC Internazionale Milano
Articolo successivo“Lottomatica Talks – Gioco Pubblico, Responsabilità e Tutela dei Consumatori”: il 6 luglio appuntamento a Firenze