Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Il gioco d’azzardo ancora in soccorso della Grecia. Sembrerebbe proprio di sì. Dopo l’introduzione delle videolotterie e la privatizzazione di Opap, l’apertura di nuovi casinò potrebbe essere una delle ipotesi a cui sta pensando il governo di Atene.

Il governo ha infatti chiesto un nuovo studio di fattibilità sul gioco d’azzardo che, potrebbe sbloccare, tra l’altro, il progetto di una casa da gioco presso il vecchio aeroporto di Hellinikon, ad Atene, al momento impantanato tra un sacco di difficoltà. Diciassette anni dopo la chiusura del vecchio aeroporto nella zona sud della città, potrebbe essere arrivato il momento di sbloccare la situazione. “Siamo pronti per iniziare il lavoro”, ha detto Odisseas Athanassiou, amministratore delegato di Lamda Development, la società che ha vinto la gara per lo sviluppo del sito, nella corso dell’assemblea generale.

Ma sul tavolo ci potrebbe essere molto di più. La Grant Thornton Greece è una società di consulenza alla questo è stato affidato uno studio sui casinò consegnato al ministero delle Finanze nel quale sono stati individuati i principali problemi e le soluzioni per accelerare l’emanazione del nuovo bando sui casinò .

Questa riforma cambierà tutto il mercato dei casinò in Grecia, dal momento che modificherà gli standard per l’intero mercato.

 

 I ‘suggerimenti’ al Governo

Nella relazione si propone l’apertura di nuove case da gioco ma anche la riduzione delle imposte sul gioco d’azzardo. Mykonos, Santorini e Creta sarebbero le città ideali in cui aprire un casinò e, secondo gli analisti, sarebbero da ridurre le tasse sui giochi da tavolo e altre offerte.

Nel gennaio scorso, intanto, la Commissione indipendente per la vigilanza e la regolamentazione del gioco ha predisposto un progetto per concedere ulteriori licenze per l’utilizzo di slot machine autorizzate. Tuttavia, il Comune di Atene e diversi gruppi di casinò hanno presentato un ricorso formale per fermare il processo di autorizzazione. La proposta dell’autorità indipendente greca era quella di approvare le licenze del casinò per aggiungere il funzionamento di 35.000 terminali di videolotteria a livello nazionale.

A giugno il Governo ha annunciato anche la possibile introduzione di una lotteria dello scontrino con l’obiettivo di contrastare l’evasione fiscale . Il ministero ha destinato circa 13,4 milioni di dollari al progetto, che è destinato a premiare ogni giorno 50 consumatori che utilizzano le loro carte di debito o di credito per acquistare il biglietto della lotteria nei negozi.

Commenta su Facebook