“Resta necessaria la sospensione fino al giugno 2022 del divieto di partnership commerciali legate al betting sancite dal Decreto Dignità. Un divieto che già in tempi normali aveva favorito i club esteri. Ma soprattutto ora, che bisogna andare oltre l’emergenza”. Lo ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina (nella foto), che tra le altre misure ha chiesto al Governo la “sospensione del Decreto Dignità”.