Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – La sentenza del Tar del Piemonte respinge i ricorsi dei gestori delle sale gioco e slot machine e dà ragione ai sindaci che avevano stabilito e ridotto gli orari delle attività ai patiti delle macchinette.

Il sindaco di Gravellona Toce (VB) Gianni Morandi esprime la propria soddisfazione: “Confermo la mia preoccupazione -ha commentato il primo cittadino- rispetto alle diffuse problematiche di ludopatia che determinano notevoli problemi sociali che devono in qualche modo arginate. Temo però che le società di gestione non si arrenderanno di fronte a questa sconfitta giudiziaria e, quindi, concordo su questo tema con il sindaco di Domodossola Pizzi, che sarebbe auspicabile una linea strategica condivisa fra i vari comuni del Vco”.

“Comprendo le difficoltà generate dai diversi contesti da cui si parte nelle varie realtà locali -aggiunge Morandi- ma credo che il tentativo di condivisione dei comportamenti nell’affrontare questa problematica andrebbe perseguita, proprio perchè gli obiettivi sono gli stessi come pure i rischi”.

Commenta su Facebook