Come anticipato Boris Johnson (nella foto) ha annunciato davanti al parlamento britannico la decisione di introdurre un lockdown con “tre livelli” di gravità delle restrizioni a seconda delle zone del Regno. Liverpool – che ha uno dei più alti livelli di infezione del Paese, con oltre 600 casi ogni 100mila abitanti – sarà inserita al livello più alto: vietati gli incontri nelle case e tutti i pub e i bar saranno chiusi. Inoltre saranno chiusi palestre, centri ricreativi, negozi di scommesse e i casinò. Negozi al dettaglio, scuole e università rimarranno aperti, ha specificato Johnson.

Il livello ‘medio’, ha spiegato Johnson, coprirà la maggior parte del Paese. Prevederà le regole attuali, vale a dire il limite di massimo sei persone per le riunioni e la chiusura alle 22 per i pub. Il livello di allerta ‘alto’ coprirà la maggior parte delle aree soggette alle attuali restrizioni: le persone non potranno incontrare altre famiglie in posti al chiuso. Il Nottinghamshire e il Cheshire orientale e occidentale saranno compresi in questo livello. Al livello di allerta ‘molto alto’ saranno vietati gli incontri in casa e tutti i pub e i bar saranno chiusi. Inoltre saranno chiusi palestre, centri ricreativi, negozi di scommesse e i casinò. Johnson ha spiegato di avere concordato con la regione della città di Liverpool che questa entrerà in quest’ultimo livello.

Negozi al dettaglio, scuole e università rimarranno aperti, ha specificato Johnson.