Scenderanno in piazza domani, 12 maggio, i lavoratori del gioco pubblico in concessione, comparto che occupa oltre 150.000 addetti della distribuzione specializzata del gioco legale, molti dei quali lavoratori dipendenti nelle sale gioco, sale bingo, case da gioco tutt’ora in sospensione e in regime di ammortizzatori sociali, dimenticati dalle istituzioni e con una prospettiva incerta sul riavvio delle attività.

La giornata di mobilitazione nazionale #IlLavoroVince, promossa dai sindacati nazionali di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs e dal coordinamento nazionale unitario delle strutture e dei delegati, si svolgerà con manifestazioni in contemporanea, che si terranno la mattina davanti alla prefettura del capoluogo di Regione o alle sedi dei Consigli-Giunte regionali. Obiettivo, sensibilizzare le istituzioni sul grave problema occupazionale che si profila all’orizzonte a causa del prolungare delle chiusure del settore e delle normative locali che stanno entrando in vigore.

I sindacati sollecitano una uniforme riapertura del settore tenuto anche conto dei protocolli e degli avvisi comuni sottoscritti dalle Parti Sociali che garantiscono la riapertura delle sale gioco in totale sicurezza.

Le tre sigle accendono ancora i riflettori sul sistema occulto di gioco che sta prendendo piede con i luoghi del gioco legale chiusi; ad aggravare la situazione le scelte politiche di alcune Regioni ancor più limitanti che complicano ulteriormente la vita delle imprese e dei lavoratori.

Le piazze della mobilitazione del 12 maggio

Bologna – dalle ore 10 alle 12 presidio davanti alla Prefettura piazza Roosevelt

Brindisi – dalle 10 davanti alla Prefettura

Lecce – dalle 9,30 davanti alla Prefettura in viale XXV Luglio

Genova – dalle 10 alle 12 presidio sotto la Prefettura in largo Eros Lanfranco

Milano – dalle ore 9.30 alle ore 12.30 presidio sotto la Prefettura, corso Monforte 31

Palermo – dalle ore 9 alle ore 13 presidio nell’area antistante la Prefettura, in via Cavour 6

Rimini – dalle 9.30 alle 12.30 davanti alla Prefettura, via IV Novembre

Roma – ore 15, davanti alla Regione Lazio, in Piazza Oderico da Pordenone

Torino – dalle ore 10 presidio davanti alla Prefettura, in piazza Castello

Venezia – dalle ore 10 presidio davanti alla sede della Prefettura, in Campo San Maurizio

Il 13 maggio – Termoli e Campobasso – dalle ore 10 appuntamento in via delle Acacie 21 a Termoli, davanti alla Sala Bingo Admiral; arrivo a Campobasso e presidio davanti alla prefettura di piazza Gabriele Pepe.