Print Friendly, PDF & Email

“Quando poi si è arrivati all’ipocrisia di stabilire fantasiose regole moralistiche con i divieti alla pubblicità per il gioco d’azzardo, ho ascoltato un discorso nobile e sincero di Deborah Bergamini di Forza Italia, che ha evidenziato le contraddizioni e le menzogne di norme che contrastano l’evidenza della realtà, non immaginando che l’uomo debba essere da una legge portato sulla strada della virtù. «Ognuno ha diritto anche ai propri vizi, ha diritto a poter fare quello che vuole dei suoi denari e della sua follia, non possiamo vietare i vizi», ho detto. E ho concluso: «Vietato vietare»”.

Così il deputato Vittorio Sgarbi (Fi) su Il Giornale.

Commenta su Facebook