In Italia ogni cittadino adulto spende in media meno di un finlandese ma più della media europea.

In base a uno degli ultimi monitoraggi sulla spesa media per anno per le attività di gioco l’Italia è appena dietro la Finlandia e l’Irlanda, ma con un valore più alto di quello registrato a Malta (325 euro) e in Gran Bretagna (323 euro).

Al sesto posto in questa classifica troviamo la Danimarca con 315 euro l’anno, seguita dalla Svezia con 276.

Cipro è all’ottavo posto con 274 euro l’anno per adulto.

Segue la Slovenia con 263 e il Lussemburgo con 240 euro.

In Spagna il valore medio di spesa è 231 euro, poco meno della media europea che è di 223 euro.

La Polonia è il paese che registra una spesa media per attività di gioco legale più bassa in Europa: 41 euro l’anno. Maggiore la spesa in Romania (66 euro) e in Lituania (70 euro).