(Jamma) La Giunta Toti tenta il colpo di mano e infila dentro un disegno di legge urbanistico – sulla soppressione del comitato tecnico per il territorio – la proroga di un anno alla legge contro il gioco d’azzardo. Una decisione vergognosa, degna dei peggiori stratagemmi della prima Repubblica. Toti, infatti, forza un testo che non c’entra nulla con l’azzardo perché non ha il coraggio di portare un provvedimento specifico in aula, disattendendo, tra l’altro, tutte le promesse di avviare un tavolo con le associazioni di categoria e senza coinvolgere le commissioni competenti. Un modo ipocrita di affrontare la questione. Ci chiediamo se anche il candidato alle amministrative genovesi Bucci condivida la stessa linea che hanno sul gioco d’azzardo Toti e i suoi padrini politici in Regione e se accetti l’idea che i passi avanti fatti nei Comuni liguri in questi anni per combattere la piaga della ludopatia, possano diventare improvvisamente carta straccia”- afferma il Gruppo Pd in Regione Liguria.

Commenta su Facebook