“Facilità di accesso al credito usuraio, assenza di limiti, una maggiore varietà di gioco in assenza di limiti normativi: sono gli elementi che contribuiscono a rendere più appetibile l’offerta illegale. Su questo tema si deve lavorare di più e dedicare maggiore attenzione, così come al tema della evasione fiscale. Lo Stato deve dare regole di comportamento, combattendo anche il fenomeno della impunità percepita. Potrebbe essere interessante capire cosa accadrebbe se venissero inseriti incentivi per chi gioco legalmente e sanzioni per chi si rivolge al canale illegale”.

E’ quanto ha dichiarato Livia Pomodoro (nella foto), Presidente Advisory Board del Progetto, oggi in occasione della presentazione a Roma dei risultati della ricerca del settore del Gioco in Italia, svolta nell’ambito dell’Osservatorio sui mercati regolati di Luiss Business School. Il rapporto tra gioco legale e illegale, l’impatto sull’economia e le conseguenze sul mondo del lavoro di due anni di pandemia sono i temi al centro dell’incontro.

LEGGI LA RICERCA: LUISS e IPSOS insieme per un progetto di ricerca sul settore del gioco