“Con la pandemia solo una parte del gioco si è spostato nell’online il resto è andato altrove. Il Copregi ha scoperto diversi casi in cui la chiusura del gioco legale ha prodotto una traslazione più o meno consapevole del giocatore verso un gioco illegale spesso legalmente vestito. Ho segnalato l’esigenza di una riapertura rapida del gioco legale. Più del 60% del giocato viene vinto, gli studi algoritmici permettono di non generare uno stimolo eccessivo verso il giocatore che favorisca la ludopatia. Questo non è un dettaglio, così come non lo è il fatto di essere presenti con una serie di strumenti antifrode”.

Lo ha detto Marcello Minenna (nella foto), Direttore Generale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, intervenendo a Roma all’evento “Gioco pubblico, legalità e tutela dei consumatori”, organizzato da Lottomatica.

“La stratificazione normativa richiede un coordinamento con più ampia delega, forse su un testo unico. In un mondo dove c’è l’online e l’accesso alla rete internet è diffuso si aumentano le barriere all’entrata verso i soggetti che vogliono operare? Non ha molto senso, sembra una chiusura del cerchio che appare problematica. Non faremo mancare le nostre segnalazioni al governo e al parlamento.

La vigilanza regolamentare è la base per una buona vigilanza sanzionatoria. Il 9 novembre su tutte le piattaforme Android e iOS verrà messa a disposizione del pubblico l’app di Adm di gioco sicuro. Chiunque scaricando questa applicazione potrà verificare se una sala o sito è regolare ed è connesso alla rete dell’Agenzia. Tramite il whistleblowing, se andrà in porto la norma, l’App potrà poi anche permettere la segnalazione all’Agenzia di situazioni irregolari sul territorio”.