“Niente di nuovo per la sfida che la politica ha davanti a sè. Quella di governare con prudenza fenomeni sociali, senza pensare che il proibizionismo da un lato e la liberalizzazione dall’altra mettano fuori gioco gli interessi delle mafie. Governare con prudenza significa trovare di volta in volta il punto di equilibrio più intelligente tra la libertà della persona e la libertà d’impresa, che vanno tutelate, e la prevenzione dei danni sociali e degli interessi criminali che si possono realizzare attraverso il fenomeno. Sono convinto che il gioco d’azzardo preferito dalle mafie sia il voto di scambio, bisogna tenere altissima l’attenzione su questo aspetto”. Lo ha detto Davide Mattiello, consulente della Commissione parlamentare antimafia.