Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) La Provincia autonoma di Bolzano ha ribadito, nel corso della Conferenza Stato-Regioni, la posizione più restrittiva in merito al gioco d’azzardo. La tematica della limitazione
del gioco d’azzardo e le relative caratteristiche dei punti di raccolta del gioco pubblico sono
stati al centro della seduta di questo pomeriggio della Conferenza Stato-Regioni alla quale ha preso parte l’assessora provinciale alla sanità ed alle politiche sociali della Provincia
di Bolzano, Martha Stocker.

Nel corso della seduta si è parlato, in primo luogo, dello schema d’intesa tra il Governo, le Regioni e gli enti locali che mira a limitare la diffusione del gioco d’azzardo nei punti di raccolta del gioco pubblico (bar, tabaccherie, ecc.) e quindi a svolgere un’efficace azione di
contrasto della diffusione della ludopatia. Nel corso della seduta odierna l’assessora Martha
Stocker ha ribadito la posizione della Provincia di Bolzano “”favorevole a standard più restrittivi per i punti di raccolta del gioco pubblico, sia per quanto riguarda il loro numero che
gli orari di apertura, allo scopo di garantire e tutelare la salute pubblica e le fasce più vulnerabili della popolazione””.

Commenta su Facebook