“In questo periodo di crisi legato alla pandemia le imprese del settore hanno pagato un prezzo molto alto. Bisogna intervenire sensibilizzando l’opinione pubblica, parlamento e istituzioni. Serve capire dove intervenire per correggere le disfunzionalità, ma certo non serve vietare e limiate. Servono tavoli di concertazione, gestire le concessioni che sono in scadenza e che in questa situazione di lockdown sarebbe difficile mettere a bando. Serve un intervento di programmazione, che riguardi tutti, compresi i lavoratori e gli imprenditori del settore. Da qui dobbiamo ripartire, mettere insieme una legge delega, fare un quadro generale, coinvolgere le Regioni, e dare risposte anche a chi ha problemi con il gioco eccessivo ”.

E’ quanto ha dichiarato il sottosegretario al Mef Claudio Durigon nel corso della tavola rotonda “Gioco pubblico. Un alleato contro l’illegalità – Edizione 2021”, organizzata da Formiche in collaborazione con SWG e con il contributo non condizionato di IGT.