Con una ordinanza emanata venerdì 1 febbraio, il sindaco di Bisceglie (BT), Angelantonio Angarano ha disposto lo spegnimento dei monitor utilizzati per la diffusione dei risultati di giochi correlati alle lotterie nazionali presso tutti gli esercizi commerciali, le tabaccherie e gli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande, aventi sede sul territorio comunale.

«Nel territorio comunale sussistono alcuni pubblici esercizi, tabaccherie ed attività commerciali che espongono monitor luminosi per la diffusione dei risultatati di giochi correlati a lotterie nazionali che di fatto determinano una elevata presenza di persone che si assembrano senza osservare le norme sul distanziamento sociale», si legge nel provvedimento.

L’ordinanza ha una efficacia temporale limitata fino alla data del 6 aprile atteso che sia il DPCM del 02.03.2021 che l’Ordinanza del Presidente della Regione Puglia n. 88 del 26.03.2021, consentono nei giorni delle festività pasquali (04 e 05 aprile) l’apertura dei tabaccai, attività che sovente esercitano contestualmente l’esercizio di giochi ed utilizzano monitor esterni per divulgare alla clientela gli esiti delle estrazioni delle lotterie nazionali.

Si valuteranno dopo la data del 6 aprile eventuali proroghe di quanto disposto anche in considerazione dell’evolversi della situazione epidemiologica a livello locale.

A carico dei trasgressori esercenti le attività dei settori in premessa specificati (tabaccherie, pubblici esercizi e attività commerciali), l’Autorità Amministrativa competente potrà applicare oltre che la sanzione pecuniaria anche la sanzione della sospensione dell’attività da 5 a 30 giorni consecutivi come previsto dal DPCM del 2 marzo.