Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) La Conferenza stampa dell’AGCAI, l’associazione degli operatori dell’apparecchio automatico da intrattenimento si apre senza il sottosegretario all’Economia Baretta.

Il rappresentante del Governo, come ha fatto sapere il presidente di AGCAI , Benedetto Palese, ha fatto sapere stamattina, poco prima dell’apertura dei lavori, di essere impossibilitato a partecipare.

 

“Rinnovo l’invito al sottosegretario a confrontarsi con gli operatori in merito alle criticità che da tempo la nostra associazione sta denunciando” ha detto Palese “Nel frattempo torno a ripetere quello che fino ad ora è successo e cosa succederà dopo l’intesa sul riordino dei giochi in Conferenza Unificata” .

“Se la slot da bar e’ diventata una macchina pericolosa, allora deve essere cambiata. Deve diventare un gioco ‎ di puro intrattenimento e di abilita'”. Per Palese “il Governo punta, attraverso un sistema di certificazioni, a far entrare le Vlt, ovvero delle macchine più pericolose, in tutti i bar”. Il riferimento è all’accordo siglato in Conferenza Unificata, e Palese contesta anche che – al contrario di quanto annunciato – il Governo aumentera’ il numero delle sale: “attualmente le agenzie di scommesse‎ sono circa 5mila, l’accordo prevede ce ne siano 10mila. Il risultato sarà quello di togliere le slot dai bar, per far istallare più vlt nelle sale. Ma a quel punto, il gioco d’azzardo patologico diminuirà o aumenterà?”. Secondo Palese, infine, l’obiettivo di questa politica e’ di “eliminare la figura del gestore, anche perché gli utili – con l’aumento della tassazione – sono ormai sottilissimi”.

Commenta su Facebook