Via l’obbligo della mascherina in Bassa Sassonia dove il Ministero degli affari sociali e della sanità ha emanato l’ordinanza che entrerà in vigore a partire dall’8 giugno

“L’operazione di sala da gioco è consentita se l’operatore assicura che ogni persona che entra e esce dalla sala e quando si trova al suo interno sia ad almeno 1,5 metri di distanza da qualsiasi altra persona, che non sia un congiunto.

L’operatore deve inoltre assicurarsi che vi sia un numero di visitatori consentito rispetto alle dimensioni del locale sulla base del protocollo di sicurezza. L’operatore è inoltre tenuto ad adottare misure per controllare l’accesso ed evitare le code; altrimenti, deve adottare misure igieniche idonee a ridurre il rischio di infezione da Coronavirsu. Deve assicurarsi che ogni visitatore indossi una mascherina durante tutto il suo soggiorno nella sala giochi, tranne quando gioca alle slot machine. L’operatore è tenuto a registrare il cognome, il nome, l’indirizzo completo e il numero di telefono di ciascun visitatore e l’ora di entrata e uscita in modo da poter tracciare qualsiasi catena di infezione. La documentazione deve essere conservata per un periodo di tre settimane e deve essere presentata all’autorità sanitaria responsabile su richiesta. I dati devono essere cancellati entro e non oltre un mese dalla visita”.