La Campagna Mettiamoci in gioco ha chiesto ai candidati alle elezioni politiche di impegnarsi contro i rischi del gioco d’azzardo e di sottoscrivere quattro punti. Anche Cristina Lodi, consigliera comunale del Partito Democratico a Genova e candidata al Senato alle prossime elezioni, ha aderito all’iniziativa. «Aderisco con grande piacere alla campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo, tematica di cui mi sono occupata a lungo nel mio passato e attuale percorso politico e che mi impegnerò a portare avanti anche in Senato nel caso venissi eletta.

Sottoscrivo l’importanza dell’approvazione di una legge di riordino complessivo del settore del gioco d’azzardo, con particolare attenzione per il gioco online, in forte crescita dall’inizio della pandemia riordinare. Una normativa – ha aggiunto Lodi – che va definita, di concerto, da ministero della Salute, ministero del Lavoro e delle politiche sociali e ministero dell’Economia, e che preveda la riduzione dell’offerta del gioco d’azzardo.

Inoltre, è necessario salvaguardare la possibilità, per Regioni ed Enti locali, di intervenire con normative e regolamenti sull’offerta del gioco nel proprio territorio e introdurre l’obbligo dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli a fornire pubblicamente e periodicamente i dati sul settore, necessari sia per intervenire sull’offerta sia per valutare l’efficacia dei provvedimenti promossi dagli Enti locali. Fondamentale anche l’attenzione al tema delle dipendenze e, nello specifico, della dipendenza dal gioco d’azzardo nella ridefinizione del sistema sanitario e sociosanitario, in un’ottica di medicina di prossimità e di assistenza territoriale, come previsto nel Pnrr.

Penso che attraverso i punti di questa campagna si possa realmente contrastare un fenomeno che mette in ginocchio molte famiglie e, spesso, colpisce le fasce più deboli della popolazione. Non dimentichiamo che il gioco d’azzardo non colpisce soltanto i singoli ma rappresenta un problema per l’intera collettività e per il nostro Paese», ha concluso Lodi.

Articolo precedenteBEGE Expo 2022, aperte le iscrizioni
Articolo successivoGratta e Vinci, la fortuna bacia Settingiano (CZ) e Palermo: centrati due premi da 500mila euro