Tutte le attività riaperte per il 2 giugno prossimo? E’ quanto auspica il ministro del Turismo Massimo Garavaglia.

Il 2 giugno, festa della Repubblica italiana, “è una data finale entro la quale mi auguro sia aperto tutto o quasi tutto”.

Lo dice il ministro del Turismo Massimo Garavaglia in un’intervista a La Stampa. “Non si può continuare a perdere pezzi di Pil ogni settimana”, commenta.

“Ovviamente dipende dal piano vaccinale”, ma “si potrà iniziare a dare delle date settore per settore, con dei protocolli che possono essere più stringenti in una fase iniziale e diventare più larghi con il passare del tempo”, aggiunge.

Tra quelle più penalizzate – dopo la sospensione disposta da decreto del governo nell’ottobre scorso – le attività di giochi e scommesse. Da allora nessuna riapertura, nemmeno parziale. In queste condizioni ci si chiede come queste imprese possano sopravvivere.