slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Mara Piccin (FI), prima firmataria del progetto di legge n. 93 depositato quasi due anni fa e confluito nel testo unificato di modifica della legge regionale sul gioco d’azzardo approvato ieri pomeriggio dal Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, esprime massima soddisfazione.

“Sono state introdotte – spiega la consigliera forzista – due norme fondamentali: l’aumento dell’IRAP per gli operatori economici che decidono di mantenere le slot e la previsione di una linea contributiva per convertire gli spazi ora occupati dalle macchinette”.

La consigliera azzurra nell’emendamento votato all’unanimità ha previsto specificatamente le spese ammissibili: “Il contributo regionale potrà essere utilizzato per l’acquisto di arredi e attrezzature finalizzati alla pratica di discipline sportive associate riconosciute dal CONI, quali biliardo sportivo, bridge, dama, freccette e scacchi o per lavori di ammodernamento, ampliamento e ristrutturazione locali”.

La consigliera pordenonese conclude: “L’auspicio è che la misura contributiva approvata costituisca anche fonte di incentivazione per la pratica delle discipline sportive associate che sono di sicuro giovamento per la mente e il corpo dei potenziali praticanti”.

Commenta su Facebook