E’ arrivato il finanziamento di 54.050 euro, corrispondente alla quota del Fondo del Ministero della Salute anno 2017, per il contrasto al gioco d’azzardo. Il Comune di Foligno (PG), capofila per la zona sociale 8, ha così approvato due piani attuativi per l’area prevenzione e per l’area promozione, rimandando il tutto alla Regione per l’approvazione definitiva. Per quello legato all’inclusione, si lavorerà per strutturare i Centri per il trattamento del disturbo del gioco d’azzardo della Usl attraverso programmi di accompagnamento territoriale, attuati nel contesto di vita dell’utente.

I centri coinvolgeranno anche soggetti diversi, come le fondazioni antiusura, gli ordini professionali, gli avvocati, i commercialisti, i consulenti finanziari, le banche e le associazioni per attività di consulenza legale e finanziaria. Per quanto riguarda il secondo piano, legato alla promozione, l’obiettivo sarà articolare una serie di collaborazioni interistituzionali, potenziare le attività di controllo e potenziare gli interventi di contrasto alle attività illegali. Il tutto attraverso la valorizzazione del marchio No Slot, con iniziative di sensibilizzazione. I progetti da valorizzare saranno nelle scuole come “Pensiamo positivo”, “Unplugged” e “Yaps”, con eventuale rinnovo dei protocolli locali di collaborazione.