firenze
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Questo l’intervento di Arianna Xekalos, M5S Comune di Firenze, Daniele Bellucci, M5S Quartiere 2, Laura Magni, M5S Quartiere 3 “La ludopatia è una malattia molto seria. Il rischio per la nostra società è altissimo perché oltre alle persone cadute in questo vortice possono esserne coinvolti anche loro familiari con conseguenze economiche devastanti.

 

Sappiamo che non si può obbligare gli esercenti a rinunciare a quello che si presenta come un sicuro guadagno, un’Amministrazione responsabile deve però porre almeno delle regole per la tutela dei cittadini. Non possiamo quindi che guardare con sgomento un’amministrazione che spaccia un’ordinanza di chiusura per qualche ora come la ricetta miracolosa per prevenire questa subdola malattia. A Firenze abbiamo un’Amministrazione che per noi è poco credibile, visto che se da una parte il Sindaco urla il suo impegno a protezione dei cittadini, dall’altra si scorda di fare prevenzione nei luoghi che vengono frequentati ogni giorno da larga parte della popolazione, come case del popolo, mcl, circoli sportivi ecc. È per questo che abbiamo presentato una mozione con cui chiediamo al Sindaco di escludere i circoli ricreativi e le case del popolo che accolgano nei propri spazi il gioco d’azzardo autorizzato, da ogni contributo comunale o sgravio fiscale per quanto compete all’amministrazione comunale. Vediamo se il Partito Democratico vuole davvero tutelare i cittadini; noi ci auguriamo di sì”.

Commenta su Facebook