firenze
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Non è possibile che alcune sale slot siano ancora aperte. E mi riferisco a quei 6 locali che sono stati sanzionati già più volte. Il Comune di Firenze le chiuda subito”. Così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, attacca l’amministrazione comunale, sulla vicenda che nelle ultime settimane sta imperversando in città.

 

E spiega: “Abbiamo visto di buon grado l’ordinanza con i nuovi orari di chiusura delle sale slot, con la conseguente sospensione dell’attività di gioco d’azzardo, ma se poi non si applica in toto il provvedimento, le multe diventano inutili”.

 

“Chiediamo al sindaco Nardella – conclude Grassi – di dare seguito alla pena accessoria prevista per chi ha violato più di una volta le disposizioni previste. E’ arrivato il momento di fare sul serio e se lo farà, noi saremo al fianco di questa battaglia contro la ludopatia”.

Commenta su Facebook