Via libera del governo alle aperture anticipate dal 18 maggio di bar, ristoranti, estetisti e parrucchieri in base alle esigenze territoriali. E’ quanto emerso dalla riunione tra il governo e le Regioni, alla quale hanno partecipato il premier Giuseppe Conte e i ministri delle Regioni e della Salute Francesco Boccia e Roberto Speranza. “Conte ha accolto la richiesta di autonomia delle Regioni – ha scritto su Twitter il governatore della Liguria Giovanni Toti -. Dal 18 maggio potremo aprire le attività in base alle esigenze territoriali. Le proposte del governo verranno integrate con quelle degli enti locali. E faremo monitoraggio. Avanti con buon senso”. Entro la fine della settimana, dovrebbero arrivare le linee guida per consentire le riaperture nella massima sicurezza.

Secondo le ultime indiscrezioni il documento del Comitato Tecnico per le riaperture della ristorazione nopn consentirebbe la ripresa della raccolta di gioco pubblico, vedi le slot installate all’interno degli esercizi. La misura sarebbe motivata dalla necessità di evitare assembramenti.