“Fino al 17 maggio gli esercizi nei cui locali, nei periodi ordinari, si svolgono attività miste, come bar, tabacchi e sale giochi, sono autorizzati a svolgere esclusivamente le attività consentite dal decreto dell’11 marzo, e hanno l’obbligo della sospensione immediata di tutte le tipologie di gioco lecito che prevedono vincite in denaro. A titolo esemplificativo e non esaustivo new slot, gratta e vinci e 10Lotto. Il mancato rispetto dell’ordinanza è punibile ai sensi dell’articolo 650 del codice penale”. Così il sindaco di Borgosatollo (BS), Giacomo Marniga.