“Dopo la scioccante chiusura di tre sale LAN che ha suscitato clamore nel mondo del Gaming e degli E-sports ci siamo immediatamente attivati per una soluzione, incontrando l’Agenzia delle Dogane e Monopoli e successivamente alcune realtà del settore, a partire da “IIDEA”, associazione nazionale dell’Intrattenimento interattivo digitale”, spiega il senatore del M5S Giovanni Endrizzi.

“Dal Direttore Minenna abbiamo avuto ampie assicurazioni che non è intenzione né interesse di alcuno, bloccare o, peggio, cancellare un settore che in altri Paesi è individuato come motore di crescita e sviluppo.

Già da ora possiamo assicurare che manifestazioni come Lucca Comix e le manifestazioni fieristiche non sono a rischio.Stiamo collaborando con ADM e con le Associazioni di categoria delle sale LAN per chiarire il quadro regolatorio che al momento vede letture diverse.

Ad ADM abbiamo chiesto di esplicitare in una circolare i propri assunti: quali siano i perimetri normativi a cui fa riferimento, i percorsi e le procedure da intraprendere per non incorrere in contenziosi.Sarà la base di un confronto che vogliamo porti ad un positivo approdo.

È anche possibile che allo stato attuale la normativa risulti carente e debba essere integrata, sia sul fronte delle attività di svago e intrattenimento offerte, sia sul versante degli E-sport che abbisognano di una normativa di riferimento specifica.

Vigileremo e collaboreremo affinché questo settore possa avere un sano sviluppo con tutte le potenzialità che può esprimere”.