In commissione Antimafia, abbiamo audito in comitato il Dott. Domenico Distante presidente di SAPAR (Associazione Nazionale Servizi Apparecchi per Pubbliche Attrazioni Ricreative). E’ quanto si legge in una nota del senatore del M5S Giovanni Endrizzi.

‘’Volevamo approfondire come e perché biliardini, Ping pong, cavallini a dondolo e giochi innocui fossero sottoposti ad obbligo di certificazioni di sicurezza supplementari analoghe a quelle previste per le slot machines.

Il motivo a suo tempo addotto pubblicamente era la possibile manomissione per consentire gioco d’azzardo, che però è plausibile solo per alcuni tipi di videogiochi che in alcuni casi sono stati dotati di doppia scheda per poter fungere da slot machine o terminale per il gioco d’azzardo, non certamente per giochi della tradizione o sport come il Ping pong.

Si è inoltre chiesto di analizzare le problematiche inerenti l’illegalità nel settore degli apparecchi con vincita in denaro (Slot machines e Videolotteries) raccogliendo proposte per potenziare il contrasto alle mafie.

Pur non entrando nei contenuti specifici, la collaborazione è stata proficua e reciproca, contro un fenomeno che nuoce ai cittadini e danneggia direttamente proprio gli operatori del settore.
Riconoscere il problema non deve preoccupare, anzi testimonia la volontà e la possibilità di combatterlo meglio.’’

Articolo precedenteDl Semplificazioni, Commissioni riunite Bilancio (V) e Finanze (VI): riammessi emendamenti su disciplina agenzie fiscali
Articolo successivoIppodromo Cesena, Akela Pal Ferm si aggiudica il Grassi