“Se tutto andrà come ci auguriamo credo che i tempi previsti”, cioe’ la riapertura l’1 giugno per bar, ristoranti, parrucchieri ed estetiste, “potrebbero essere addirittura anticipati”.

Lo ha dichiarato oggi  il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini parlando al Tgr dell’Emilia-Romagna. Nel corso della prima giornata di Fase 2 Bonaccini non ha registrato “alcuna difficoltà” nemmeno sulla ripartenza del trasporto pubblico con 350.000 persone in piu’ di nuovo al lavoro, fronte sul quale “c’era qualche preoccupazione”.

“In generale – ha aggiunto – mi pare che si sia ripartiti con grande tranquillita’ e compostezza, dobbiamo proseguire cosi’. Perche’ e’ evidente che si potranno riaprire le attivita’ ancora chiuse in ragione di una curva epidemiologica che non torni a salire”.