I senatori DE BERTOLDI, CALANDRINI, DE CARLO e NASTRI (FdI) propongono con un emendamento al Decreto Ristori la costituzione di società di capitali in house con provvedimenti della Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Dopo l’articolo, inserire il seguente:

Art.32-bis

(Società in house)

  1. Al fine di garantire la necessaria tempestività nella gestione delle attività e dei servizi svolti dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli in fase emergenziale, con determinazione del direttore generale previa autorizzazione del Ministro dell’economia e delle finanze, la stessa può costituire società di capitali, di cui è Amministratore Unico il direttore generale dell’Agenzia, ai sensi delle disposizioni di cui al Decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175.
  1. Le risorse economiche e finanziare necessarie alla costituzione e all’esercizio delle società di cui al presente articolo gravano esclusivamente sui fondi e sui residui attivi a disposizione dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli senza alcun onere aggiuntivo per il bilancio dello stato. Gli utili derivanti dalle attività sociali vengono conferiti all’Agenzia delle Dogane e dei monopoli, in base ad apposito contratto di servizio, che disciplina anche le modalità di avvalimentodelle risorse dell’Agenzia.