La nuova governatrice della Calabria e’ l’esponente di Forza Italia Iole Santelli.

Ore 01.40 – Bonaccini in conferenza stampa mentre i dati reali lo danno al 48 percento con 356 seggi scrutinati su 4520. Bergonzoni al 47,3. ‘’Abbiamo vinto- ha detto Bonaccini-e lo abbiamo fatto sul piano che ci e’ più congeniale. Grazie ai tantissimi che ci hanno dato una mano. Ci eravamo dimenticati di come si stava in piazza, questo ce lo hanno detto anche le Sardine. Domani sera saremo tutti a Modena,per festeggiare’’.

Ore 01.30 – Emilia Romagna. Dati reali, 239 seggi su 4520. La candidata Bergonzoni ha una percentuale di voti pari al 50,8 percento, Bonaccini 44,6 percento.

Sono cinque milioni e mezzo gli italiani che oggi — dalle 7 alle 23 — sono stati chiamati a votare per i governi regionali di Emilia-Romagna e Calabria, ma nelle loro mani c’era molto di più della scelta tra uno o l’altro presidente: il destino della legislatura.

L’affluenza in Emilia-Romagna è stata del 67,67%.

In vantaggio in Emilia Romagna il governatore Stefano Bonaccini, alla guida di una coalizione di centro sinistra. Molto deludenti i risultati del M5S.

I numeri, alle 00.45 di lunedì 27 gennaio, sono quelli delle proiezioni.

La prima proiezione del voto in Emilia-Romagna diffusa dalla Rai alle 24.00 da’ Stefano Bonaccini al 48,2%; Lucia Borgonzoni al 45,9 per cento; Simone Benini (M5S) in una forchetta al 4,3%.