Elezioni regionali, Ancarani (Fi): “Rivedere la norma sulla retroattività nel gioco d’azzardo”

“Nel programma elettorale di Forza Italia da sempre è presente la tutela della piccola e media impresa. La legge regionale sul gioco ha intenzioni astrattamente corrette, ma i suoi esiti, anziché risolvere il problema generale, finiscono solo con l’impoverire piccole e medie realtà costituite da lavoratori che hanno sempre rispettato le norme nazionali e locali. In caso di vittoria elettorale Forza Italia e tutte le forze della coalizione che sostengono il candidato Presidente Lucia Borgonzoni non potranno che mostrare sensibilità e serenità nell’affrontare il problema della retroattività dell’attuale norma, cercando di porre rimedio agli effetti deleteri portati a tutto il settore dalla Delibera di Giunta Regionale n. 831/17”. A parlare è Alberto Ancarani, candidato per Forza Italia alle elezioni regionali del 26 gennaio.

Vietare il gioco nelle sale non elimina le ludopatie perché il gioco on line rimane perfettamente consentito così come quello “di stato” attraverso lotterie e simili. In compenso si uccidono piccole e medie imprese e si diminuisce il gettito fiscale. Un po’ di razionalità soprattutto sulla retroattività delle norme sarebbe il minimo.