Le Lotterie europee (EL) chiedono che venga mantenuta una chiara linea di separazione tra gioco d’azzardo e gioco da intrattenimento. Sebbene questa linea possa talvolta essere confusa, la giurisprudenza della Corte di giustizia dell’UE è chiara. Tutte le questioni che riguardano il gioco d’azzardo – compresa la definizione di cosa sia e cosa non sia il gioco d’azzardo – rientrano nella competenza esclusiva degli Stati membri e dovrebbero continuare a essere affrontate dalle autorità competenti a livello nazionale.

EL accoglie con favore la risoluzione che scaturisce dalle relazioni di iniziativa del Parlamento europeo, che chiede di garantire un’adeguata protezione dei consumatori e una grande trasparenza – afferma Arjan van ‘t Veer, Segretario generale di EL -. Tuttavia, la separazione tra gioco d’azzardo e gioco dovrebbe essere mantenuta per regolamentare il gioco d’azzardo a livello nazionale“.

Oggi il Parlamento europeo ha adottato la risoluzione sulla “Protezione dei consumatori nei videogiochi online – Un approccio al mercato unico europeo” con 577 voti a favore, 56 contrari e 15 astensioni. La risoluzione riconosce l’importanza e il valore del settore dei videogiochi, ma chiede anche maggiori misure per proteggere i giocatori.

In particolare, si chiede di migliorare la protezione dei minori rendendo disponibili informazioni più chiare sui contenuti, sulle politiche di acquisto all’interno del gioco e sulle fasce d’età dei giochi, sulla falsariga del sistema PEGI (Pan European Game Information) già in uso. Si cerca di garantire che i genitori abbiano un buon controllo sulla quantità di tempo e di denaro che i loro figli trascorrono giocando e si chiede un approccio europeo comune sulle loot box. Si sottolinea anche l’importanza di garantire la protezione dei dati e la tutela dei gruppi vulnerabili. Per sostenere e sbloccare il potenziale del settore dei videogiochi in quanto tale, la risoluzione propone di istituire un premio annuale europeo per i videogiochi online e una strategia globale europea per i videogiochi.

EL, in qualità di maggiore associazione di settore per le lotterie e le organizzazioni di toto in Europa, continuerà a monitorare da vicino e, se del caso, a partecipare attivamente a questa discussione nell’interesse dei suoi membri.

Articolo precedentePariplay potenzia la sua offerta con i contenuti Kiron
Articolo successivoScommesse ippica, Gran Premio Ponte Vecchio: Achille Blv favorito ma non troppo su BetFlag