“Finora ho letto il mio nome sui giornali. Sono onorato, ma deciderà Salvini e la presidenza del Consiglio. Di certo è una scelta che va fatta nell’ottica di rafforzare l’esecutivo, quindi è normale che venga fatta all’interno della Lega, come è successo nei mesi scorsi con un altro sottosegretario del governo Draghi”. Così il deputato della Lega, Edoardo Rixi interpellato dall’ANSA su una sua eventuale nomina a sottosegretario all’Economia, al posto di Claudio Durigon che si è dimesso il 26 agosto scorso. Il caso precedente a cui Rixi si riferisce è quello di Simona Malpezzi del Pd, che a marzo ha lasciato l’incarico di sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento per diventare capogruppo Dem al Senato. Al suo posto è subentrata la collega di partito Caterina Bini. Di ritorno dalle ferie in montagna, Rixi dice di essere “dispiaciuto” per il passo indietro fatto da Durigon ma di averlo condiviso: “Ha dimostrato correttezza a farsi da parte quando gli è stato chiesto, in altri partiti non succede”.

Claudio Durigon ha ricoperto il ruolo di sottosegretario all’Economia fino al 27 agosto scorso con delega al gioco pubblico.