“Sull’indagine Durigon dalla procura piena fiducia verso militari della Gdf”. Così il premier Mario Draghi oggi alla Camera rispondendo al question time che inizia con i toni forti del deputato Andrea Colletti, eletto nelle file del M5s e passato al gruppo Misto-L’Alternativa c’è, sull’inchiesta giornalistica che ha visto coinvolto il sottosegretario al Mef Claudio Durigon del quale il parlamentare ha chiesto le dimissioni immediate. Gli ufficiali, che della vicenda di cui si parla sarebbero della Guardia di Finanza, “non rivestono qualifiche di polizia giudiziaria e peraltro non possono eseguire un’indagine di diretto intervento. Infine la stessa procura di Milano ha confermato piena fiducia ai militari della GdF evidenziandone professionalità e rigore” negli interventi, ha detto il premier Mario Draghi.

Il senatore Giovanni Endrizzi, M5S, nei giorni scorsi aveva sottolineato anche che la posizione di Durigon in questo frangente poteva essere ancora più delicata in considerazione del fatto che lo stesso ha la delega sui giochi.