Obbligo vaccinale per tutti i lavoratori. Palazzo Chigi deve sciogliere è se dare il via libera al Green Pass rafforzato per 23 milioni di lavoratori del pubblico e del privato.

La decisione è attesa per domani. Imprese e sindacato su posizioni diverse rispetto al dibattito sul vaccino.

L’obbligo di passaporto vaccinale rafforzato – dunque solo per guariti dal Covid o vaccinati, tenendo fuori chi può certificare l’assenza del virus con il solo esito di un tampone negativo – al momento è già pronto per i dipendenti della Pubblica amministrazione che mancano all’appello: una platea di circa 950mila lavoratori, considerando che per le forze dell’ordine, per la scuola e il mondo della sanità l’obbligo è già realtà.

La strada giusta è l’obbligo di vaccinazione con super Green Pass in tutte le aziende e i posti di lavoro, dice alla Stampa  Alberto Bombassei, il fondatore della multinazionale Brembo. Il Pass per lavorare è discriminatorio, meglio l’obbligo vaccinale, sostengono invece il leader della Cgil Maurizio Landini su Repubblica e il leader della Uil Pierpaolo Bombardieri sul Fatto Quotidiano.

Maurizio Landini ribadisce la sua proposta dell’obbligo vaccinale esteso a tutti, e non solo ai lavoratori, e torna sulla responsabilità. Il motivo è chiaro per Landini : “I contagi avvengono fuori dai luoghi di lavoro”.

Se