Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – La Commissione Bilancio del Senato ha respinto tutti gli emendamenti presentati al Dl terremoto, compreso quello dei senatori Enrico Buemi e Fausto Guilherme Longo (Aut-Psi-Maie) che chiedevano di innalzare le tasse sugli apparecchi da gioco per finanziare l’esenzione del pagamento Siae nei Comuni colpiti da eventi sismici nel 2016 e 2017.

La richiesta, nel dettaglio, era quella di finanziare “l’esenzione del pagamento Siae degli spettacoli di musica dal vivo, le fiere, sagre paesane e ogni altra manifestazione locale che avra` luogo in uno dei Comuni individuati, entro il limite massimo di 10 milioni di euro l’anno a decorrere dal primo gennaio 2017, con l’incremento dello 0,5% del prelievo erariale unico per gli apparecchi da intrattenimento di cui all’articolo 110, comma 6, lettere a) e b), del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e contemporaneamente ridurre di 0,5 punti percentuali la quota della raccolta lorda destinata al compenso per le attivita` di gestione ovvero per i punti vendita”.

Commenta su Facebook