Nell’ambito dell’esame del “DL 41/2021: Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19. C. 3099 Governo, approvato dal Senato” Fratelli d’Italia ha presentato in Commissione Bilancio della Camera un emendamento per abolire la lotteria degli scontrini e destinare le risorse al Fondo per il sostegno delle attività economiche particolarmente colpite dall’emergenza epidemiologica.

Dopo l’articolo 4, aggiungere il seguente:

Art. 4-bis. (Abolizione lotteria degli scontrini e destinazione risorse a Fondo per il sostegno delle attività economiche particolarmente colpite dall’emergenza epidemiologica)

1. I commi 540, 541, 542 e 543 e 544 dell’articolo 1 della legge 11 dicembre 2016, n. 232 sono abrogati.

2. Le risorse residue e non utilizzate, stanziate dall’articolo 1, comma 542 della legge 21 dicembre 2016 n. 232 per il finanziamento delle disposizioni abrogate dal comma 1, pari ad euro 50 milioni a decorrere dall’anno 2020, confluiscono nel Fondo per il sostegno delle attività economiche particolarmente colpite dall’emergenza epidemiologica istituito nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze ai sensi dell’articolo 26.

Conseguentemente: all’articolo 26, apportare le seguenti modifiche: le parole: Fondo di 200 milioni, sono sostituite dalle seguenti: Fondo di 250 milioni; le parole: Ai relativi oneri, pari a 200 milioni di euro per l’anno 2021, si provvede ai sensi dell’articolo 42 sono sostituite dalle seguenti: Ai relativi oneri, pari a 250 milioni di euro per l’anno 2021, si provvede: a) quanto a 200 milioni di euro, ai sensi dell’articolo 42; b) quanto a 50 milioni di euro, ai sensi dell’articolo 4-bis.

4.02. Meloni, Lollobrigida, Trancassini, Lucaselli, Rampelli, Mollicone (FdI)