I contributi a fondo perduto previsti dal decreto legge sostegni, che riceveranno le attività che hanno perso oltre il 30% del fatturato mensile medio 2020 su quello registrato nel 2019, ”sono ancora poca cosa. In buona sostanza andranno a coprire tra l’1,6 e il 5% delle perdite subite l’anno scorso”. Lo afferma la Cgia, in una nota, ricordando che da domani le aziende potranno presentare la domanda per l’assegnazione delle misure previste ”dal primo provvedimento di natura economica approvato dal Governo guidato da Mario Draghi per fronteggiare la crisi pandemica. Una misura che non ha sicuramente riscosso un grande entusiasmo, soprattutto tra le imprese di piccola dimensione, anche del nostro territorio”.

Per quanto riguarda i bar si è stimata una Entità di contributo previsto di 2.250 euro.