“L’articolo 2, comma 2, prevede un decreto del Ministro dello sviluppo economico per il riparto delle risorse destinate alle attività economiche rimaste chiuse a causa dei provvedimenti di contenimento dell’epidemia; al riguardo rileva l’opportunità di considerare quale forma di coinvolgimento del sistema delle autonomie territoriali, l’inserimento del parere in sede di Conferenza unificata dal momento che risulta coinvolta sia la competenza esclusiva statale in materia di tutela della concorrenza (che appare prevalente) sia quella residuale regionale in materia di commercio”. E’ quanto ha detto il relatore Davide Gariglio (PD) nell’ambito della discussione sul Dl “Misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali” nella Commissione parlamentare per le questioni regionali.