Il senatore Andrea De Bertoldi (FdI), con un emendamento al DL Ristori chiede un credito d’imposta per il settore giochi e delle scommesse al fine di contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure diprevenzione e contenimento connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Nella seduta di ieri – 1° dicembre – delle Commissioni riunite Bilancio (5a) e Finanze (6a), è stato confermato che l’esame delle proposte emendative inizierà mercoledì 9 dicembre.

10.0.98 De Bertoldi

Dopo l’articolo, inserire il seguente:«Art. 10-bis.(Credito d’imposta per il settore giochi e delle scommesse)

1. Al fine di contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure diprevenzione e contenimento connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, è riconosciuto, in relazione ai mesi di sospensione della raccolta, nel-le singole zone identificate nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 novembre 2020, previa certificazione dell’Agenzia delle Doganee dei Monopoli, un credito di imposta pari alla quota parte del corrispettivoversato dai concessionari ai sensi dell’articolo 1, comma 1048, della legge 27dicembre 2017, n. 205, come modificato dall’articolo 24, comma 1, del decre-to-legge 26 ottobre 2019, n. 124, per la proroga della durata delle concessionidi raccolta delle scommesse relativamente all’esercizio 2020. Agli oneri di cuial presente articolo, valutati nel limite massimo, pari a 220 milioni per l’anno2021, si provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui all’ar-ticolo 34, comma 1».