Nell’ambito dell’esame degli emendamenti al Dl Rilancio è stato respinto in Commissione Bilancio della Camera l’emendamento volto a prevedere un credito d’imposta pari al 60 per cento delle spese sostenute da riconoscere ai soggetti che abbiano provveduto all’adeguamento tecnologico degli…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteDl Rilancio, D’Attis (Fi): “Evitare atteggiamenti di mero pregiudizio politico, necessario riordino normativo del settore giochi”. Russo (Fi): “Non ha senso discriminare gli operatori”
Articolo successivoLotto e 10eLotto: le vincite del concorso n. 75 del 2020