Con 214 sì, 25 no e 7 astensioni, il 16 giugno, l’Aula di Palazzo Madama ha approvato definitivamente il ddl n. 2271, di conversione, con modificazioni, il decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, con misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19 (decreto riaperture).

Il testo prevede che “dal 1° luglio 2021, in zona gialla, siano consentite le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente, nel rispetto di protocolli e linee guida”.