L’aumento del Preu può portare ad un aumento dell’offerta di gioco illegale? “In questo provvedimento sono previste misure contro il gioco illegale, oltre che di aumento del prelievo sulle slot”. Così Benedetto Mineo, direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, in audizione alla Camera sul decreto legge Fiscale. “Sappiamo che queste misure sicuramente incidere sui bilanci delle piccole imprese. Il settore vale 150.000 addetti. Nel tempo abbiamo notato che le aziende si vanno concentrando, quelle meno efficienti vengono espulse dal mercato nel corso del tempo. Le somme giocate, nel tempo, hanno registrato una leggera flessione. Un dato previsionale prevede una riduzione, per arrivare, in previsione a 23 miliardi (per le awp) nel 2019. Per le vlt a 4,2 mliardi nel 2019”. Mineo calcola che le due nuove aliquote che scatteranno da febbraio 2020 corrispondono per quanto riguarda quella del 23% a un’aliquota effettiva sul margine della filiera del 71,87%, con un residuo del 28,13%, che a fronte di una raccolta 2019 attesa a 23 miliardi equivale a 7,38 miliardi, di cui 5,3 al Preu e 2,08 alla remunerazione lorda della filiera; per quanto riguarda l’aliquota del 9% si tratta di un’aliquota effettiva del 67,82%, con un residuo del 32,18%, che a fronte di una raccolta attesa di 24 miliardi equivale a 7,83 miliardi di cui 5,3 al Preu e 2,52 alla remunerazione lorda.

“E’ un cambio di una regola rispetto al passato”, aggiunge riferendosi all’aumento del prelievo erariale. “C’è il rischio che si possa andare verso una risoluzioni delle concessioni? Dobbiamo dire che fino ad ora siamo riusciti a dialogare con gli operatori”, aggiunge Mineo.

“I giochi AWPR: la legge prevedeva un termine per la trasformazione del parco macchine. La legge ha previsto una serie di proroghe incrementando le regole tecniche. I decreto è stato inviato a Bruxelles, sono previsti 3 mesi di stand still, 9 mesi per la produzione degli apparecchi e in circa 12 mesi la completa sostituzione. Per quanto riguarda il registro riteniamo vadano censiti tutti i punti in cui si gioca. Nella fase di redazione del decreto sull’obbligo di registrazione prevediamo di precisare ulteriori indicazioni, anche sui calciobalilla”.

“Il fondo di 100 euro per gli agenti preposti ai controlli sarà sufficente e bastevole”, conclude Mineo.