Con un emendamento al dl Fiscale presentato in Commissione Finanze della Camera, alcuni deputati dl Gruppo Misto, tra cui Maurizio Lupi , propongono di eliminare la norma che prevede una sanzione all’esercente che “al momento dell’acquisto rifiuti il codice fiscale del contribuente o non trasmetta all’Agenzia delle Entrate i dati della singola cessione o prestazione”.

Altri emendamenti, presentati da diversi gruppi, intervengono sullo stesso articolo proponendo la riduzione della ‘ sanzione amministrativa prevista da euro 100 a euro 500’, o il rinvio della applicazione della sanzione stessa che, secondo il testo originario del provvedimento “non si applica agli esercenti che assolvono temporaneamente l’obbligo di memorizzazione dei corrispettivi mediante misuratori fiscali già in uso non idonei alla trasmissione telematica ovvero mediante ricevute fiscali”.