La Commissione Finanze della Camera ha concluso l’esame di ammissibilità delle proposte emendative al dl Fiscale. Sono stati dichiarati inammissibili anche tre proposte in materia di giochi e Agenzia dei Monopoli di Stato.

La Commissione ha escluso dal voto l’emendamento a firma D’Attis 26.3, che fissa in misura non inferiore al 65% la percentuale delle somme giocate destinata alle vincite (cd. payout) per le AWP o new slot. Niente da fare anche per il Sandra Savino 8.01, che intendeva compensare la perdita di gettito di accise nella Regione Friuli, mediante compartecipazione della regione al gettito erariale sui giochi.

Inammissibile anche Martinciglio 29.01, che reca disposizioni in ordine all’indizione di un nuovo concorso pubblico per l’assunzione di dirigenti all’Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Si attendono ora i ricorsi che potrebbero ripescare alcuni emendamenti. Le votazioni, che prenderanno il via da lunedì prossimo, dovrebbero quindi, concentrarsi su circa 700 emendamenti.